E poi vennero

E  poi vennero

E poi vennero a pigliare i rom   perchè dicevano che rubassero , ma  nessuno protestò .  Fu poi la volta dei poveri , ma nessuno se ne interessava .  Fu poi la mia volta perchè dicevano che i matti o chi aveva problemi psicologici era un impiccio per la società .  Non ci rimase nessuno .  La  ” dittatura del bello ”  eliminò rom , drogati ,  piccoli deliquenti ,  persone prese e schedate che solitamente frequentavano i centri diurni di igiene mentale . Ma era solo l’inizio : sarebbero toccato anche alle persone di fede diversa da quelle occidentali .  I catastrofici cambiamenti climatici avevano drammaticamente  dimezzato la popolazione mondiale e l’uomo sembrò vacillare di fronte all’immane catastrofe facendo regredire i progressi culturali e sociali di millenni addietro .

 

Annunci

Il Sol Levante a Washington – racconto

ritratto

9  ottobre 1945

In seguito all’incidente del mar delle Filippine tra l’Impero Giapponese e gli Stati Uniti  viene la flotta americana viene dislocata in parte alle basi navali delle Filippine tra le quali  Cavite .

11 ottobre 1945

Viene lanciata l’operazione ” K ” da parte del Giappone ossia il bombardamento sul territorio degli Stati Uniti .

Il 13 ottobre del 1945 8 bombardieri  Nakajima G10N1 Fugaku partono alla volta degli Stati Uniti facendo scalo a Marrakech dove vengono riforniti dai francesi fedeli a Vichy.

Il 14 ottobre gli 8 bombardieri giapponesi sorvolano  New York in direzione di Washington .   Alle ore 7.55 ben 32 bombe da 250 kg scuotono il centro di Washington provocando 1750 morti e 350 feriti .   Gli Stati Uniti sono sotto shock e feriti al cuore ma è pur sempre una speranza per gli Alleati che  ,sino ad allora  ,  hanno avuto difficoltà nel combattere e sconfiggere l’Asse.   Dal 16 ottobre gli Alleati hanno un nuovo componente  : gli Stati Uniti d’ America .

disoccupazione

Disoccupazione

Essere Disoccupati dopo i 40

 

Se vi siete specializzati ed avete fatto l’università forse  , dico  forse ,    riuscirete a trovare qualcosa .  Dopo i 40 anni ho visto amici sposarsi , ho visto i miei sogni infrangersi  : si vabbè finchè non si è sposati tutto va bene , specie se viviamo con i genitori .  Si cerca sempre di aggiornarsi e non pigliare dalla disperazione .   Ma no , vi prego  ;  gli inserimenti socio-terapeutici infilatevi su per quel condotto .  Avete capito bene.  Dopo i 40  ,  ma anche prima ,   mandi curriculum con la consapevolezza che tanto nessuno ti risponderà mai  : non è una bella prospettiva . Eppure fino ai 65 anni siamo  ” popolazione attiva ”  :  si fa per dire .

 

Il ritrovo

 

Può succedere nella vita di ritrovarsi soli mentre gli amici di una vita si sono fatti una famiglia . Ecco è cosi che mi sono ritrovato in un gruppo di persone  :  molte delle quali con un passato lavorativo e già pensionate.  E già pensi che di sentirti un pò un emarginato della società nonostante le esperienze lavorative disastrose .   Dopo i 40 anni si può mandare curriculum a destra e manca ma si verrà sempre scartati visto che si preferiscono i giovani.   E allora basta qualche uscita con il gruppo per dimenticare o alleviare la frustazione  da mancanza di lavoro .  Concentrarsi sulle cose positive e imparare sempre ,  cercare stimoli alla propria creatività : questa è la mia strada.  Ah , se avessi un lavoro a tempo pieno non avrei tutto questo tempo libero , ma a me sarebbe stato il part-time come ai vecchi tempi .